La possibile storia di Panda e bambù.

Pubblicato da Léonore Adore il

Perché il Panda mangia bambù?

piccolo panda mangia bambù

Il panda cinese, con il suo aspetto di un grande animale di pezza, fa parte della famiglia degli orsi, e quindi, come i suoi cugini, ha il genoma di un carnivoro: eppure il Grande Panda è noto per il suo consumo esclusivo di bambù. Secondo i ricercatori, non ha enzimi noti per digerire ilcellulosa, ingrediente principale di bambù.

Ma allora, come fa?

La risposta deve risiedere nel suoflora intestinale, in altre parole, la sua microbiota, così come nel suo ritmo della vita. Potrebbe anche essere legato ai suoi gusti, infatti, il disagio che riceve l'informazione dei sapori umami, così importante in Giappone,è inattivo a casa, ed è questo sapore, tradotto in francese da« delizioso » Questo rende la carne così attraente. Questo è un quinto sapore: il gusto delle proteine. I giapponesi ne hanno fatto la loro base di cucina, e lo trovano principalmente nelle alghe (combo e bonito), basi del loro cibo. (Vale a dire: i popoli asiatici sono dotati di enzimi speciali per digerire le alghe di cui noi caucasici siamo, per la maggior parte, sprovvista. Ma questo è un altro argomento). Torniamo al nostro Panda e al suo ritmo di vita particolarmente lento: tanto lento che comporta un dispendio energetico molto limitato, ed è per questo cheil suo corpo può concentrarsi sulla digestione di questa famosa cellulosa. Che è molto conveniente per questo bradipo grasso: il bambù è una pianta abbondante nel suo ambiente naturale! Non fraintendetemi, se è così pigro, è per la sua sopravvivenza: il panda soffre diipotiroidismo: il suo tasso è quello di un orso in letargo. Nell'uomo, una diminuzione della produzione di ormoni da parte della tiroide porta a stanchezza, freddezza, sovrappeso ea volte una sensazione di deprimere
Nonostante più di 2.000.000 di anni a questa esclusiva dieta di bambù, il Panda non l'ha ancora fatto, quindi digeriamolo a lungo, questo è il miglior compromesso per il suo sopravvivenza!

Condividi questo post



Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati